La Storia di Sorrento

Terra di colori, misteri, tradizioni e leggende, Sorrento, da sempre affascina, stupisce e ti induce a ritornare. Saranno forse le Sirene che secondo i greci abitavano il nostro mare a lasciare in eredità a questa penisola, adagiata tra le acque, la capacità di incantare con il suo fascino.
Forse, ancora oggi, con il loro canto, le Sirene ammaliano visitatori di ogni luogo, li fanno perdutamente innamorare e li inducono a ritornare.

Fondata molto probabilmente dai greci, Sorrento subì temporaneamente la supremazia degli Etruschi e poi, dal 420 a.C., l'influsso degli Oschi. In età romana è ricordata per aver partecipato all'insurrezione degli Italici (90 a.C.).

Il centro storico mostra ancora il tracciato ortogonale delle strade di origine romana, mentre verso monte è circondato dalle mura cinquecentesche.
Fu la riscoperta dei siti di Pompei ed Ercolano.
Oltre che l'indiscusso fascino del paesaggio. Che resero la Sorrento dell'ottocento una meta obbligata di quei viaggiatori stranieri che volevano riscoprire l'arte e la storia.

Affresco di Sorrento